Nba, sul calendario 2011 di Cleveland c’è ancora l’odiato LeBron con la maglia Cavs!


In Ohio non basta il 50% di sconto per vendere le sue vecchie maglie.

Se siete alla ricerca di gadget dei Cavaliers c’è una buona notizia. I magazzini dei negozi di Cleveland sono pieni di maglie e memorabilia di LeBron James, il “traditore”, che a luglio ha detto in tv di lasciare la squadra del suo Stato di nascita (l’Ohio) per andare a Miami. Da quel momento i suoi ex fan hanno iniziato a bruciare le sue divise da gioco con il numero 23. Sono seguite altre iniziative benefiche per la raccolta di tutto il vestiario marchiato LeBron. Mentre impazza la pre-season Nba c’è il caso della Perfect Timing, azienda che ha lanciato nei negozi i calendari per il prossimo anno. Con la sua controllata Turner Licensing sforna quelli con foto e marchi delle squadre dei maggiori sport Usa. Quello dei Cavs ha in copertina proprio LeBron con la maglia 23 di Cleveland. Lo hanno fatto a giugno e poi spedito ai negozi (e meno male che si chiama “perfect timing”). In data 8 luglio era già destinato al macero visto lo show di King James alla Espn in cui annunciava il passaggio ai Miami Heats. A metà ottobre sembra l’ennesima beffa ai danni dei tifosi dei Cavaliers.


Nella seconda ristampa compare Mo Williams con la maglia numero 2 dei Cavs. Ma a quanto pare il calendario 2011 con LeBron vestito con i colori della sua vecchia squadra non sta facendo impazzire i collezionisti. Forse qualcuno ha comprato le copie per bruciarle continuando il rito un po’ esagerato già visto con le maglie. Un’altra notizia curiosa è quella della Fathead.com, un’azienda del Michigan di proprietà del boss dei Cavs Dan Gilbert. Vendono mega foto degli atleti a grandezza naturale adesive. In pratica si attacca al muro un giocatore in azione. Negli Usa piacciono e vanno a ruba con prezzi non proprio popolari visto che costano 99,99 dollari (circa 71 euro). Gilbert ha deciso di svendere quelle di LeBron con la maglia dei Cavaliers a 17,41 dollari (12,36 euro): 1741 è la data di nascita di Benedict Arnold (nato il 14 gennaio), militare americano traditore che passò a comandare le truppe inglesi durante la Rivoluzione americana. Naturalmente le tre figurone sono andate a ruba e risultano “sold out”. Ovviamente non ci sono quelle dei Miami Heat: Gilbert ha chiuso le relazioni diplomatiche con la franchigia della Florida.

Annunci

, , , , , ,

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: