Ciclismo, maglia “benefica” della RadioShack non regolamentare: sospeso il ds Bruyneel


Sosteneva la Livestrong all’ultimo Tour de France.

Il direttore sportivo della squadra ciclistica RadioShack, il belga Johan Bruyneel, è stato sospeso per due mesi dall’Uci, l’Unione Ciclistica Internazionale, e multato con 7300 euro. Una punizione — secondo la stampa francese “simbolica” — per il team manager di Lance Armstrong all’ultimo Tour de France (senza contare quelli precedenti con altre squadre). Il motivo del contendere è una maglia non approvata dall’organizzazione della corsa a tappe francese in occasione dell’ultima tappa Longjumeau-Parigi: una divisa della fondazione Livestrong per la lotta contro i tumori.


In occasione del villaggio partenza dela frazione finale la squadra si è presentata con nove ciclisti alla cerimonia delle firme. Tutti avevano una giacchetta nera con il nome del team e quello della fondazione del ciclista texano sopravissuto a un tumore e poi vincitore di sette Tour de France. Al via, successivamente, i nove si sono presentati con una divisa di gara speciale e non presentata per l’approvazione alla direzione di gara. Fermati e costretti al cambio di casacca hanno fatto ritardare la partenza di circa un quarto d’ora. Arrivati poi a Parigi sono stati chiamati sul podio per le premiazioni e si sono presentati sempre con le stesse maglie nere benefiche e con il numero 28 sulla schiena: 28 come i milioni di persone nel mondo che convivono con il cancro. Per la cronaca la divisa di gara del team RadioShack è rossa e grigio scuro. Armstrong ha ammesso che “cambiare le maglie ha attirato l’attenzione delle telecamere e fotografi”. Di fatto mettendo al centro della scena la sua campagna e la fondazione Livestrong. Quello che trovo assurdo è che l’Uci abbia subito multato la squadra per un totale di 5400 franchi svizzeri (circa 4mila euro) per abbigliamento “non regolamentare”. E poi promettere a Lance Armstrong di devolvere il tutto alla lotta contro i tumori. Tutto quello che ruota intorno ad Armstrong ultimamente puzza di bruciato (doping e dintorni, ma anche finanziariamente). La vicenda “maglia nera” mi lascia perplesso: ricatto di marketing? Fossi l’Uci avrei lasciato correre (e comunque Lance l’ha fatta franca anche stavolta visto che la squalifica è per Bruyneel…).

Annunci

, , , ,

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: