Atalanta, al via il Progetto neonati: ecco la mini maglia per i bebè tifosi della Dea


Negli ospedali bergamaschi, ma non solo.

Detto, fatto Dalle parole ai fatti in quattro mesi di lavoro. Proprio noi di Ama la Maglia avevamo raccolto con entusiasmo il progetto lanciato dal presidente dell’Atalanta, Antonio Percassi, di regalare una mini maglia della Dea a ogni neonato in provincia di Bergamo. “L’idea è nata il 13 luglio quando sono stato ospite alla Festa della Dea. Sono rimasto colpito da quante famiglie con bambini al seguito erano presenti e così ho pensato: perché non regalare ad ogni neonato nato in bergamasca una maglietta dell’Atalanta? – ha detto inconferenza stampa Percassi -. In fondo se sei bergamasco non puoi non amare la squadra della tua città”. Così, con l’appoggio di tutti i partner commerciali della squadra, l’iniziativa è stata presentata martedì 30 novembre a Bergamo nella Sala Traini del Credito Berrgamasco.

100% ufficiale Una magliettina uguale in tutto e per tutto all’originale indossata dai giocatori atalantini che sarà consegnata in una speciale confezione regalo, a forma di cartone del latte da mezzo litro, con una lettera del presidente Percassi con cui dà il benvenuto ai bimbi. Per un neonato che non nasce in un ospedale bergamasco si può richiedere la maglietta?  Sì, ma ci si deve prima registrare all’anagrafe nerazzurra sul sito web della società. “Nessun problema per chi abita fuori dalla provincia di Bergamo o all’estero – ha spiegato Elisa Persico, responsabile della comunicazione atalantina -, abbiamo ricevuto richieste dagli Stati Uniti e Cina solo per fare degli esempi. Anche a loro verrà consegnato il regalo e visto che il presidente Percassi ha dichiarato l’intenzione di regalare la maglietta per tutti i nati tra il 13 luglio e il 30 novembre sarà possibile ritirarla presso la biglietteria dello stadio di bergamo a partire dal primo dicembre”.

Le linee guida Nella bergamasca i reparti maternità sono otto (Alzano Lombardo, Bergamo, Calcinate, Piario, Ponte San Pietro, San Giovanni Bianco, Seriate e Treviglio) e fanno capo a tre Aziende ospedaliere e a una struttura privata. Nel 2009 sono nati 13mila bimbi. Al Progetto neonati Atalantini è legato anche un progetto beneficenza: per ogni maglietta regalata, l’Atalanta donerà un euro che andrà quotidianamente ad arricchire il Fondo Atalanta aperto presso la Fondazione Comunità Bergamasca Onlus. Maglietta rigorosamente a misura di neonato con la possibilità di poterla indossare sino ad almeno un anno di vita. Luca Carra, responsabile comunicazione e marketing di Erreà, lo sponsor tecnico dei bergamaschi, appoggia il progetto neonati atalantini con entusiasmo. Axa, sponsor ufficiale della prima squadra, ha deciso di sposare anche questo progetto che lega la squadra al territorio come ha fatto sapere Andrea Rossi, amministratore delegato di Axa Assicurazioni SpA. Credito Bergamasco, principale sponsor del settore giovanile atalantino, è partner dei bergamaschi da ventanni e il progetto neonati è una naturale evoluzione dell’abbinamento commerciale come ha detto il direttore generale di Creberg Giorgio Papa.

Ti piace la maglia dell’Atalanta? Leggi anche:

Atalanta, la maglia da Spider Man del portiere Consigli è super. Ma il numero…

L’Atalanta di Percassi, una maglia per ogni neonato. Populista? No, è solo marketing!

Annunci

, , , , , ,

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: