“Un venerdì con i baffi”, mustacchi in Serie A: Gullit-Rijkaard la coppia di Olanda e Milan


Hanno rivoluzionato il look di fine Anni 80.

Per riprendere alla grande la rubrica “Un venerdì con i baffi” il blog Ama la Maglia ha passato ore prima di decidere da quale baffone ripartire. E inizia nuovamente da quelli olandesi che hanno marchiato il calcio di fine Anni 80: i baffi di Ruud Gullit e Frak Rijkaard. Mustacchi vincenti in Italia, ma anche in Europa sia con il Milan che con la nazionale olandese di calcio. Gullit ha rotto le regole estetiche della Serie A con le sue lunghe treccine e i baffoni. Rijkaard, all’anagrafe Franklin Edmundo Rijkaard, aveva un look più elegante e sobrio nonostante la giovane età.


Per tutti e due bisogna segnalare le maglie che indossavano all’epoca dei primi trionfi internazionali. Nel Milan, sotto la guida di Arrgio Sacchi, sfoggiavano una maglia Robe di Kappa con strisce di media larghezza, colletto a polo e sponsor Mediolanum. Divisa tradizionale e molto elegante ancora ricordata con nostalgia da parte dei tifosi rossoneri. Nell’Olanda hanno rotto le tradizioni con una maglia adidas dal collo a V stretto e con disegni geometrici a spina di pesce di color arancione sfumato negli angoli. Una casacca che è entrata di diritto tra le collezioni degli appassionati (come quella dell’Urss, uguale ma di colore rosso).


Smessa la carriera da giocatori sia Gullit che Rijkaard hanno intrapreso quella da allenatori con opposte fortune. Dopo il primo anno fra panchina e campo al Chelsea, Gullit è stato esonerato come poi anche al Newcastle, alla Nazionale olandese, al Feyenoord e ai Los Angeles Galaxy. Rijkaard ha iniziato ad allenare l’Olanda, poi Sparta Rotterdam e Barcellona dove ha vinto due campionati e una Champions nel 2006. Ultima squadra il Galatasaray fino a fine ottobre. Entrambi hanno abbandonato il look con i baffi mostrando un viso rasato. I segni del tempo sembrano aver marcato maggiormente Rijkaard rispetto a Gullit che, nell’ultima uscita pubblica durante l’assegnazione dei Mondiali 2018 e 2022, è apparso in gran forma.

Ti piace “Un venerdì con i baffi”? Leggi anche:

Un venerdì con i baffi, mustacchi in Serie A: gli anni dell’imperatore Massimo Palanca

Un venerdì con i baffi: mustacchi mondiali #3

Un venerdì con i baffi: mustacchi mondiali #2

Un venerdì con i baffi: mustacchi mondiali #1

Annunci

, , , , , ,

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: