Rugby, Harlequins di nome e di fatto: nuove divise e mille colori per il club di Londra


Versioni differenti per i due canoni della palla ovale.

A XV e a XIII L’Harlequin Football Club è una squadra di rugby a 15 che gioca nella Premiership inglese. Base a Londra e partite in casa giocate tra le mura del mitico stadio di Twickenham. In onore al nome del club, battezzato dai soci nel 1870, le divise rendono omaggio ad Arlecchino, famosa maschera della Commedia dell’Arte. Tanti colori divisi a quarti. Dal 2005 alla squadra della Rugby Union si è affiancata anche quella a 13 della Rugby League grazie all’operazione di fusione dei London Broncos, originariamente conosciuti come Fulham e nati da una costola della squadra di calcio nel 1980. Preso il nome di Harlequins RL, o anche Quins, hanno due separate gestioni societarie riunite sotto lo stesso nome e simbolo. E da questo nascono curiosità legate a maglie e colori.


Colori allo specchio Iniziamo dalla squadra di Rugby Union, che presenta come prima maglia la tradizionale casacca a quarti colorati. In onore alla città di Londra ogni sezione presenta un watermark con il profilo dello skyline cittadino. La divisa è fornita dallo sponsor tecnico Kooga. La seconda maglia di questa stagione è bianca con le maniche nere e una banda colorata in stile arlecchino su un fianco che copre anche la spalla destra fino al collo. C’è anche una maglia dedicata all’abbinamento benefico Help a London Child: quarti bianchi e rossi e maniche blu.


Riconquistare i tifosi I Quins di Rugby League hanno invece come sponsor tecnico Puma e una prima maglia simile nei colori e nei quarti al team del XV. La seconda maglia invece mantiene le geometrie a quarti e gli stessi colori ma disposti in modo speculare. La seconda maglia del 2010 è a quarti rosso, blu e giallo come i colori dei London Broncos. Quest’anno c’è anche la maglia del trentennale del Fulham: nera con banda a V sul petto rende omaggio alla squadra del 1980. Insomma tante maglie, tanti colori e soluzioni capaci di attirare i gusti dei tifosi. E, a mio parere, cercare di riabilitare gli Harlequins della pantomima del 2009 nei quarti di finale di Heineken Cup contro i Leinster e passato alla storia come bloodgate. L’ala Tom Williams, aiutato dal medico, ha finto una ferita da gioco rompendo delle sacche di sangue finto per chiedere un cambio. Brutta storia con altrettanto brutti strascichi e licenziamenti.

Ti piace il rugby? Leggi anche:

Rugby Seven, a Dubai l’Inghilterra vince nelle World Series indossando maglie arancioni

La maglia dei London Wasps è sexy con Elle Macpherson

Annunci

, , , , ,

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: