“Un venerdì con i baffi”, mustacchi in Serie A: le corse a braccia alzate di bomber Pruzzo


Il goleador silenzioso di Genoa e Roma (e Fiorentina).

Quando vedo una foto di Roberto Pruzzo sono due le sensazioni che provo. La prima è quella di odio sportivo per il bomber della Roma, che negli Anni ’80 rubava la scena alla mia Juventus di Platini e Paolo Rossi. La seconda è quella di ammirazione per un grande professionista, che ha vinto poco rispetto alle valanghe di gol segnati. E che si è visto relegato in secondo piano in una Nazionale di calcio che nel 1982 è diventata campione del Mondo senza prenderlo in considerazione. Negli ultimi anni ho parlato con lui un paio di volte per intervistarlo: un uomo schivo, lontano dalle luci della ribalta ma estremamente innamorato del calcio.


Classe 1955 di Montefieschi, nell’entroterra genovese, Pruzzo inizia con il Genoa prima nelle giovanili e poi in prima squadra. All’inizio sbarbato e poi baffone prima di trasferirsi a Roma, sponda giallorossa, nel 1978. Nel suo decennio nella Capitale ha vinto quattro Coppe Italia e uno scudetto. Quattro volte capocannoniere della Serie A: 1980/81 (18 gol), 1981/82 (15 gol) e 1985/86 (19 gol). Soprattutto una serie incredibile di versioni della maglia della As Roma indossate. Credo abbia vestito quasi tutti gli sponsor tecnici dell’epoca: Patrick, adidas, Ennerre, Kappa e, credo, Admiral. Dal bianco con arancione e giallo di contorno, all’arancione fino alla tenuta tutta rossa degli anni di Dino Viola e dello scudetto. Sempre con i suoi baffoni e i suoi gol festeggiati con una corsa sotto la curva dell’Olimpico.


Oggi Roberto Pruzzo allena nelle serie minori e sfoggia ancora una baffo ma in versione pizzetto e con capello corto: un look alla Giorgio Faletti.

Ti piace “Un venerdì con i baffi”? Leggi anche:

“Un venerdì con i baffi”, mustacchi in Serie A: Vampeta e la gaia fantascienza del calcio

“Un venerdì con i baffi”, mustacchi in Serie A: Ian Rush e il caso del “bidone per caso”

“Un venerdì con i baffi”, mustacchi in Serie A: Gullit-Rijkaard la coppia di Olanda e Milan

“Un venerdì con i baffi”, mustacchi in Serie A: gli anni dell’imperatore Massimo Palanca

“Un venerdì con i baffi”: mustacchi mondiali #3

“Un venerdì con i baffi”: mustacchi mondiali #2

“Un venerdì con i baffi”: mustacchi mondiali #1

Annunci

, , , , , , , ,

  1. #1 di Dublado il 31 gennaio 2011 - 04:23

    Sem sombra de dúvidas, excelente o artigo, continue com o bom trabalho.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: